Seguimi su:
Condividi su

momenti senza tempo e dove trovarli
Momenti senza tempo: dove li trovo

Per ogni cliente, per ogni storia che voglio raccontare guardo e cerco incessantemente quei momenti che possano essere definiti “senza tempo”, momenti strappati al continuo susseguirsi di attimi, momenti che possano far vivere un gesto, un volto un luogo per sempre nella memoria.
Nei giorni scorsi mentre strutturavo i post relativi al mio recente viaggio in Toscana (Potete vedere qui la fine del mio viaggio) continuavo a chiedermi il significato di questo concetto: “momenti senza tempo”.

Pensando a questo argomento riconosco ancora la fotografia come uno die mezzi più utili e sorprendenti per cogliere un momento nel presente e lasciarlo vivere per sempre ma è anche vero che non tutte le fotografie hanno qualcosa in più di una semplice immagine.

Momenti senza tempo nella fotografia di matrimonio

Se guardo alle vetrine offerte dai social media al giorno d’oggi sembra che si possano trovare momenti senza tempo in ogni fotografia; ogni immagine può essere taggata come una bellissima immagine #timeless. Un hashtag trend che vive grazie al diktat di un algoritmo.

Il mio modo di lavorare va oltre il concetto di esposizione del mio lavoro tramite i social media perché credo fermamente sia una questione di come vivo il processo di creazione delle mie immagini; quello che vedo nelle immagini che costruiscono il mio lavoro è parte di me, una parte molto personale, the coinvolge il mio gusto e la mia visione in accordo con le esigenze dei clienti e rispondendo ai bisogni di una storia che va raccontata.
Nella mia fotografia di matrimonio affronto sempre una sfida con me stesso per i miei clienti: raccontare la loro storia in modo perfetto continuando a cercare momenti che possa riconoscere come “momenti senza tempo”.
Fondamentalmente mi esercito ogni giorno per fare ciò perché quello che faccio è molto più di un lavoro, è un viaggio. Ogni rivista, film, poesia, collezione di vestiti o spettacolo teatrale che scelgo di ricordare, che mi rimane in mente è parte di questo viaggio.

Protagonisti su di un palco, la mia immaginazione

Grazie alla mia immaginazione considero sempre i miei clienti come protagonisti su di un palco senza confini visibili.

Andrò a raccontare una storia dove avrò modo di vivere e vedere sentimenti, azioni e attimi di grande valore e significato; luoghi eleganti e scelte di stile che necessitano una consistenza nel racconto, una voce che sappia parlare di tutto questo.
Questo mi aiuta a visualizzare le scene e creare immagini con l’intento di trovare momenti che possa definire “Senza tempo”

Dove trovarli: il momento nel presente e la sua poesia

Nel momento presente giace la poesia, la mia ispirazione, il mio personale “dove trovarli” quei momenti senza tempo.
Questo è il punto di partenza nel creare le mie immagini, nel cercare quella sensazione che alcuni momenti celano l’idea di superamento del tempo che voglio trovare in quello che vedo.
Quando mi sento nel momento posso sentire la macchina fotografica come uno strumento utile a liberare la mia mente: sono li con i soggetti che sto ritraendo, sto rendendo la realtà simile a quella che nella mia mente è poesia; perlomeno sto vivendo questo con il desiderio di dare al mio lavoro quel “quid” che voglio aggiunto alle mie immagini.
Posso sentire questo superamento del tempo con la mia macchina fotografica molte volte: nessun pensiero, solo me, i miei soggetti e il mio momento presente.
Ecco dove posso sentire la magia nel creare immagini, nel fare il mio lavoro.

Condividi su

Lascia qui la tua opinione

Commenti